festa-mela-valle-di-maddaloni-2015Ancora una volta, la Pro Loco “Valle”, con il patrocinio del comune di Valle di Maddaloni, rinnova l’appuntamento con la “XXIII Festa della Mela di Valle di Maddaloni” , manifestazione fra le più attese della provincia di Caserta, nei giorni 23 – 24 – 25 Ottobre 2015.

Nata 23 anni fa, nel corso degli anni si è sempre più imposta per qualità e novità di proposte e per eventi sempre più importanti ed affermati, unendo tradizione ed innovazione e creando, così, un’atmosfera unica e ricca di suggestione, merito anche del borgo medioevale scelto come location; infatti, il centro storico del paesino casertano ospiterà quella che viene considerata la “regina delle mele” e i caratteristici vicoli si trasformeranno in una grande e variopinta bottega a cielo aperto.

Oltre agli stands gastronomici, all’interno dei quali si potranno gustare ogni sera specialità culinarie preparate con questo frutto tutt’altro che peccaminoso, a movimentare le giornate ci saranno musica, folklore, cultura e tanta comicità, che sono da sempre le caratteristiche principali di questo evento e che anche quest’anno è pronta a confermarsi come uno degli eventi autunnali più frequentati dell’intera area.

Filo conduttore di questa manifestazione, oltre alle mele, saranno gli spettacoli circensi di artisti di strada, sbandieratori, dame, principi e cortigiani, pronti a catapultare adulti e bambini in un universo parallelo fatto di magia e stupore.

In ultimo, ma non per importanza, la Pro Loco “Valle” anche per quest’anno ha proposto un itinerario turistico che darà la possibilità a tutti di visitare l’Acquedotto Carolino, monumento vanvitelliano riconosciuto dall’UNESCO, ed i caratteristici melai, il luogo dove la mela viene prodotta, attraversando le vie del centro storico di Valle di Maddaloni.

In un anno dove il cibo è al centro del mondo grazie all’Expo e alla Carta di Milano, anche noi, nel nostro piccolo, vogliamo dare il nostro contributo educando le nuove generazione ad una scelta alimentare basata sulle colture biologiche e a chilometro zero.

Potrebbero interessarti anche queste sagre:

Lascia il tuo commento