Orecchiette pugliesi fatte in casa

Orecchiette pugliesi fatte in casa post image

Voi tutte sapete che le cose ci vengono insegnate da altre persone, e le orecchiette fresche fatte in casa le ho viste fare per la prima volta a casa mia, da mia cognata, lei è di Taranto.

Quando per la prima volta ho visto cosa veniva fuori dalle sue mani sono rimasta affascinata e prima di materializzarne qualcuna, abbiamo buttato via un bel pò di pasta. Il bello è stato quello di nascondere il tutto a mia madre.

Mi sono divertita tantissimo ed ora mi vengono bene, si può dire che l’allieva pasticciona ha superato la maestra.

Ingredienti
500 gr. di farina di semola di grano duro, la preferisco rispetto a quanti indicano la farina 00
250 gr di acqua

Procedimento
Prendete una spianatoia e versateci sopra la farina, formate un buco nella fontanella, versateci dentro l’acqua e lavorate il tutto con le mani fino a quando non diventa un impasto liscio ed omogeneo.

A questo punto, prendete la pasta e ricavate delle strisce che poi cercherete di trasformare in cordoncino (di 1 cm) dal quale ricaverete dei tocchetti larghi sempre 1 centimetro. Qui vi servirà un coltello, o meglio la sua punta non appuntita ma arrotondata.

Infatti, con essa schiaccierete ogni tocchetto, cercando di tenerlo fermo da una parte, trascinatelo un pò sulla spianatoia e con l’aiuto del vostro pollice rivoltatelo in modo da  ottenere un’orecchietta.

Ripetete l’operazione fino alla fine di tutti i tocchetti di pasta. Prima di cuocerle, lasciatele asciugare un pò e poi che dire mangiatele con le cime di rapa che sono veramente fenomenali. Buon appetito!

Potrebbero interessarti anche queste ricette:

Lascia il tuo commento


Iscriviti alla Newsletter

Fan Page