Zuppa di soffritto

zuppa-di-soffrittoTra i numerosi tipi di condimenti troviamo la zuppa di soffritto, una salsa tipica della regione Campania la quale veniva servita su fette di pane casereccio raffermo oppure utilizzata per condire la pasta.

La zuppa, dal sapore forte e deciso, è tipicamente invernale ed è realizzata con le interiora di maiale e trova le sue radici nelle antiche usanze contadine.

Andiamo a scoprire insieme questa vecchia ricetta

Ingredienti
interiora del maiale (polmone, reni, cuore, milza, scarti carnei, cotenne, lardo)
vino rosso
passata di pomodoro
foglie di lauro
rosmarino
peperoncino piccante
sale q.b.

Preparazione
Ripulite le interiora del maiale lasciandole immerse in acqua fino a quando non saranno del tutto ripulite del loro sangue.

Quando saranno ben pulite, estraetele dall’acqua e lasciatele asciugare per bene. A questo punto in una padella capiente versate l’olio e la sugna e fatele soffriggere, quando saranno colorate spruzzate con il vino rosso e quando sarà evaporato aggiungete la passata di pomodoro, delle foglie di lauro, un rametto di rosmarino, il peperoncino rosso e salate.

Lasciate cuocere a foco lento per circa due ore rigirando di tanto in tanto, quando il tutto sarà cotto servite

polmone, reni, cuore, milza, scarti carnei, cotenne, lardo. Le interiora devono essere lasciate in ammollo in acqua per essere private del sangue e poi asciugate e soffritte in olio bollente e sugna, fino a quando non si coloriscono; allora bisogna aggiungere vino rosso, una cucchiaiata di concentrato di pomodoro diluito in acqua bollente, alcune foglie di lauro, il rosmarino, abbondante peperoncino rosso e un pizzico di sale.

La zuppa deve cuocere a fuoco basso per almeno due ore. Tradizionalmente, viene servita su fette di pane casereccio raffermo, ma rappresenta anche un ottimo condimento per la pasta.

Potrebbero interessarti anche queste ricette:

Lascia il tuo commento


Iscriviti alla Newsletter

Fan Page